Un nodo d’amore, dettagli preziosi per un matrimonio

Un nodo d’amore, dettagli preziosi per un matrimonio

nodo d'amore matrimonio

Un nodo d’amore, dettagli preziosi per un matrimonio. Due sposi, il mare e l’antica tradizione marinara.

«È un segreto che fa arrossire la luna
Tu mi sciogli e mi leghi a te»

(Sha la la, Grazia Di Michele)

 

La cura di ogni dettaglio, l’attenzione ai particolari, la ricerca di fornitori bravi con cui lavorare in sintonia… ecco alcuni degli aspetti che ritengo più importanti per il mio lavoro!

Dato che la stagione dei matrimoni si avvicina e sono super entusiasta delle prossime avventure che vivrò, ma delle quali ancora per un po’ non vi posso raccontare, approfitto per raccontarvi di alcuni dettagli dello scorso anno. Per esempio del progetto di cui vi parlo oggi e che ho realizzato per Astrid e Alberto, sposatisi nella cornice incantata di Villa Lagorio, a Celle Ligure, con una vista sul mare da mozzare il fiato.

>> Il mare ha fatto da motivo ispiratore per tutte le nozze a cominciare dall’elemento grafico ricorrente nelle partecipazioni e negli stampati.
Come scrivevo qualche giorno fa la grafica è diventata un elemento di grande importanza nei matrimoni degli ultimi anni, rendendo molto eleganti e raffinati dei particolari che prima avevano poca caratterizzazione.

Per Astrid e Alberto, che volevano delle partecipazioni classiche, eleganti, ma non banali, ho chiesto a Pietro Piscitelli, di realizzare un logo partendo dalle loro iniziali…e chi si occupa di grafica sa quanto sia difficile lavorare sulle stesse lettere e soprattutto su due A… ma Pietro è stato bravissimo e ha colto nel segno, realizzando questo logo in cui le A si abbraccio e creano il movimento delle onde del mare, come nodo d’amore.

10623563_1147181168649020_4524224099862339943_o

Così, per Astrid e Alberto mi sono sbizzarrita nei dettagli e nell’uso di questo logo bellissimo e l’ho utilizzato il più possibile.

Nella bella foto di White Ink si riesce a scorgere persino il particolare della preziosa stampa del logo in letterpress (realizzato dalla Tipografia Pesatori), di un color azzurro ceruleo chiarissimo…ecco quando intendo “la cura dei dettagli” io intendo proprio questo, nessun particolare lasciato al caso ma studiato e curato per ottenere il miglior risultato.WKP0669_MTR_13_2015

Ma ciò di cui vi voglio raccontare oggi è il cadeau che gli ospiti hanno trovato al tavolo, uno per ognuno.

Come accennavo il matrimonio di Astrid e Alberto era ispirato al mare e così abbiamo deciso di dare ai tavoli i nomi dei nodi marinari: nodo pigna, nodo grinner doppio, gassa d’amante, nodo inglese, nodo piano e così via.
Ogni ospite, accanto al proprio posto ha trovato una piccola scatola bianca con il logo degli sposi.

WKP0630_MTR_13_2015

>> All’interno di ogni scatola una sorpresa, un nodo d’amore.

IMG_0307

Le istruzioni e il filo necessario per stringere il nodo che dava il nome al proprio tavolo!

16 tavoli, 16 nodi.
144 ospiti, 144 scatolette!
metri di filo (talvolta di due tipi differenti!)

Ecco un dettaglio simpatico, divertente (ho visto ospiti di ogni età incaponirsi a realizzare il nodo assegnato… alcuni erano davvero difficili… ed io lo so perché ho provato a farli tutti!). Una piccola idea originale per rendere unico un matrimonio. Ecco cosa intendo quando dico che curo ogni particolare, che cerco soluzioni divertenti e se possibile anche non dispendiose per prendermi cura di sposi e invitati, affinché ogni evento abbia un che di unico solo per voi!

E grazie ad Astrid e ad Alberto che hanno assecondato anche questa mia buffa idea per caratterizzare le loro nozze di mare!

Ilaria

1 Comment

  1. […] cordino necessario per realizzare il nodo che dava il nome al proprio tavolo. Avevo raccontato in questo post del blog come era nata questa idea e di come l’avevo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *